Il dott. Umberto Schiavo, medico del lavoro a Padova è specialista in Igiene e Medicina Preventiva.

Medico competente del lavoro ai sensi dell’art.38 del Decreto Legislativo 81/2008, il dott. Schiavo è presente nell’elenco nazionale dei medici competenti .

Che cos’è la medicina del lavoro

La medicina del lavoro è la branca della medicina tradizionale che salvaguarda la salute dei lavoratori. Lo fa per mezzo della prevenzione, della diagnosi e della cura delle patologie causate direttamente dalle attività lavorative.

L’esercizio della medicina del lavoro è disciplinata dalla legge. Essa stabilisce, entro certi limiti, gli obblighi in capo al datore di lavoro, le mansioni ricoperte dal medico competente e le sanzioni per il mancato rispetto di tali obblighi.

Il professionista che il datore di lavoro nomina per tutelare la salute dei dipendenti prende il nome di medico competente, ma è noto anche con l’espressione “medico del lavoro”.

Egli deve essere vantare almeno una delle seguenti specializzazioni: medicina del lavoro, medicina preventiva dei lavori e psicotecnica, igiene e medicina preventiva, medicina legale.

Può anche essere ufficialmente autorizzato alla docenza delle seguenti materie: medicina preventiva dei lavoratori, tossicologia industriale, igiene industriale, clinica del lavoro.

Chi necessita dei servizi di medicina del lavoro

In linea di massima, è sempre utile nominare un medico del lavoro, persino quando le attività lavorative non rientrano nelle casistiche che sanciscono un obbligo esplicito.

La medicina del lavoro è uno strumento di protezione per i lavoratori ma è anche una mezzo di salvaguardia per il datore di lavoro.

Notoriamente, migliore è lo stato di salute dei lavoratori, più efficiente è l’ambiente di lavoro. Inoltre, il contributo del medico del lavoro mette al riparo il datore di lavoro da ripercussioni di tipo legale e azioni di tipo risarcitorio.

Quando è obbligatorio nominare il medico competente?

In alcuni casi la nomina del medico del lavoro, e quindi il ricorso strutturato alla medicina del lavoro, sono facoltativi.

In molti altri (la stragrande maggioranza) sussiste un vero e proprio obbligo.

E’ obbligatorio nominare un medico del lavoro se le mansioni dei lavoratori prevedono:

  • Spostamento manuale di carichi
  • Attività a videoterminale
  • Esposizione ad agenti fisici
  • Interazione con stanze chimiche pericolose, tossiche, mutagene, nocive
  • Interazione con agenti biologici: virus, parassiti etc.
  • Attività in alta quota
  • Lavori notturni
  • Esposizione di radiazioni ionizzanti, raggi X, raggi gamma…
  • Attività nei cassoni ad aria compressa
  • Lavoro in ambiente confinato
  • Interazione con cavi elettrici ad alta tensione

I servizi della medicina del lavoro

Il medico competente svolge essenzialmente due attività:

Nel primo caso, il medico analizza le attività lavorative, individua i rischi sanitari derivanti dalle stesse attività e dalle caratteristiche del personale (età, stato di salute etc.).

A seguito di questa attività di analisi, redige un protocollo che descrive la tipologia di visite cui sottoporre i lavoratori e la frequenza con cui esse verranno effettuate

La sorveglianza sanitaria consiste invece nell’esecuzione materiale delle visite stabilite dal protocollo. Consiste anche nell’esecuzione di visite specifiche, volte a verificare l’idoneità del lavoratore al momento dell’assunzione o al termine di un periodo di malattia. .

Possono usufruire dei servizi di medicina del lavoro tutte le realtà che prevedono il contributo di lavoratori dipendenti: aziende, imprese, agenzie (sia private che pubbliche).

Le sanzioni per il datore di lavoro che non rispetta gli obblighi di medicina del lavoro

La mancata nomina del medico competente espone il datore di lavoro ad alcune gravose sanzioni penali e pecuniarie.

Per la precisione, le sanzioni consistono in una ammenda che va dai 1.644 ai 6.576 euro. E’ previsto inoltre l’arresto da 2 a 4 mesi.

Ovviamente, tali sanzioni sono circoscritte alle attività sottoposte ad obbligo di nomina del medico competente, e che quindi rientrano nelle casistiche citate poc’anzi.

Dott. Umberto Schiavo

 

Via Walter Tobagi, 7
35016 Piazzola sul Brenta PD

Telefono: 049 295 2477

Lunedì – Giovedì – Venerdì: Dalle 8:30 alle 12:30
Martedì – Mercoledì: Dalle 15:30 alle 19:30

Il dott. Umberto Schiavo è medico chirurgo specialista in Igiene e Medicina Preventiva, medico competente ai sensi dell’art.38 del Decreto Legislativo 81/2008 , presente nell’elenco nazionale dei medici competenti contenuto presso l’Ufficio II della Direzione Generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute.

Il dott. Umberto Schiavo esegue l’attività di Medico del Lavoro nelle provincie di Padova, Rovigo, Verona, Venezia, Vicenza e Treviso